venerdì 6 marzo 2015

Piadina integrale con olio di oliva e senza lievito



L'altro giorno ero di fretta ma avevo bisogno di accompagnare il mio secondo di carne in umido con del pane leggero e croccantino. Ho pensato di farmi così un paio di piadine, le più naturali possibile e con ingredienti di eccellenza. Perciò ho tirato fuori la mia nuova farina integrale e l'olio d'oliva e ho bandito assolutamente il lievito e lo strutto (presente nella ricetta romagnola). Ne sono usciti dei buonissimi spicchi di pane, fragranti e leggeri (più croccanti per la presenza dell'olio) che hanno accompagnato perfettamente la mia cenetta! 

Olio di oliva Sasso: noto per la sua leggerezza, ha un sapore gentile che va molto bene per le ricette di pane e pizza.
Farina integrale Vital Nature: bio al 100%, di origine italiana (di Modena), ha una consistenza leggera come una piuma e un ricco sapore rustico.

Ingredienti per due piadine medie: 

175 grammi di farina integrale 
un cucchiaino di sale fino 
un cucchiaio d'olio d'oliva extravergine 
105 ml di acqua tiepida 

Procedimento: 

In una terrina mettete la farina setacciata e il sale; al centro aggiungete l'olio d'oliva e l'acqua e mescolate piano piano fino a creare un impasto.



Con le mani compiere una serie di movimenti per 4-5 minuti: alzare e abbassare l'impasto e sbatterlo alcune volte verso il tavolo (o la terrina). Il composto dovrà risultare liscio ed elastico. Adagiate la pasta in una terrina leggermente coperta d'olio, coprite con la pellicola e lasciate riposare per 20-30 minuti.




Dividete l'impasto in due porzioni e ponete la prima metà sulla spianatoia; appiattitela con un matterello e datele una forma circolare. Cuocete a fuoco medio su una piastra (se non avete la piastra potete tranquillamente adoperare una padella grande leggermente coperta d'olio).




Quando la piastra è ben calda, posizionate la piadina e cuocete per circa 2 minuti per lato finché non inizia a gonfiarsi e diventa dorata sulla superficie. Servitele calde. Se non le cuocete subito potete conservarle avvolte nella carta forno, a temperatura ambiente, per alcune ore.


                                                                  
                                                                                                 Clicca qui per scaricare la ricetta in PDF 














2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

E voi cosa ne pensate? fatemi sapere tutto nei vostri commenti. Vi aspetto!