martedì 17 febbraio 2015

Sostenibilità e amore per la terra: incontro con Zuegg



C'era una volta una famiglia numerosa di 14 figli, molto laboriosa e dalle origini contadine. Il padre si chiamava Ernst August Zuech e con la sua numerosa prole coltivava la terra del loro podere a Lana d'Adige, nel Sud Tirolo. Tutta la frutta raccolta veniva poi venduta nei mercati locali ed era sempre fresca e di stagione. E' da queste radici, semplici e rustiche, che è nata la Zuegg.

Maria Zuegg e il marito Ernesto: dal loro amore nasceranno 14 figli, una famiglia semplice, contadina, unita da un'amore radicato per il lavoro e i frutti della terra
Il primo stabilimento a Lana D'Adige, nel Sud Tirolo
Un'azienda che oggi conosciamo praticamente tutti e che ho avuto il piacere di conoscere più da vicino pochi giorni fa. In occasione dei 125 anni dalla fondazione sono stata invitata a una "festa di compleanno" organizzata dalla Zuegg in cui ho imparato tante cose interessanti e mi sono divertita tantissimo. Infatti ho partecipato a un workshop di cucina in cui la blogger Monica Papagna, ideatrice del blog Un biscotto al giorno, ha insegnato a me e alle altre blogger presenti alcuni magici trucchetti su come fare degli indimenticabili biscotti.

Io assieme alla blogger di Un biscotto al giorno, Monica Papagna, che mi ha insegnato alcuni trucchi del mestiere su come preparare dei deliziosi biscotti!
Per esempio ho scoperto che si può fare l'impasto della frolla col burro salato, suggerimento che sulle prime desta perplessità. Ma erano già pronti sul piatto, preparati da lei, che mi chiamavano: "Katynaaa, siamo fatti col burro salato, non avere paura, assaggiaci!" e non me lo sono fatto ripetere due volte...e vi assicuro che sono davvero molto particolari. Inoltre come ha detto Monica vanno per la maggiore al momento, quindi per qualche secondo mi sono sentita molto fashion! Altro aspetto interessante della serata è stato il conoscere delle persone davvero fantastiche.

Tra stampini per biscotti, tecniche di impasto su come fare la frolla perfetta e marmellate per farcire i nostri biscotti il tempo è praticamente volato! 
Avevamo a disposizione una bellissima cucina con gli attrezzi più moderni, alcuni dei quali non conoscevo ancora: è stato un piacere scoprirli e sperimentarli con le mani in pasta!
Il mio biscottino al burro non poteva che essere un omaggio al Biologico!
Tra noi blogger ci siamo scambiate pareri e consigli, e non la finivamo mai di discutere su farine, zucchero e formine per biscotti! Peraltro mi hanno lasciato un indirizzo di un fornitissimo negozio di Milano dedicato interamente al mondo dei dolci dove andrò presto in missione! Una persona che mi ha certamente stupito per la sua affabilità e gentilezza è stata Oswald Zuegg, discendente di quel famoso Ernst August e del quale custodisce ancora la stessa semplicità. L'amore per le sue radici contadine e per i prodotti della terra traspare dai suoi occhi e quando parla dei suoi prodotti è attento e appassionato. Inevitabilmente gli ho posto domande sui temi a me più cari, come la sana alimentazione e la natura e lui mi ha fornito delle risposte ben precise che ho molto apprezzato.

I primi succhi in bottiglietta: siamo nel 1958
La prima produzione di confettura nel 1961, realizzata interamente senza coloranti e conservanti
Il mitico Fruttino! nato per i ciclisti data la sua praticità, era fatto di confettura di mele cotogne arricchito di vitamine
Ho quindi scoperto che la Zuegg ricava i suoi prodotti con frutta coltivata direttamente da loro e udite udite possiede i frutteti nel sud Italia, dove si sa il nostro sole rende la frutta polposa e gustosa. Da queste terre l'anno scorso ha prodotto la bellezza di 23 milioni di chili di frutta che viene poi lavorata secondo il processo della filiera corta, ovvero pochi passaggi di trasformazione in modo da preservare le qualità nutritive della materia prima. Inoltre stanno attuando dei progetti eco-sostenibili attraverso cui, nel 2015, bonificheranno almeno centomila metri quadrati di terreno in cui coltivare la frutta mentre, per le terre già coltivabili, ridurranno i consumi di acqua ed energia. Un impegno forte che ha tutta la mia ammirazione e che mi rende questa azienda ancora più simpatica.

La Zuegg produce tra le mie marmellate preferite: questa è interamente BIO dolcificata solo con lo zucchero di canna, e rimane cremosa, per cui è perfetta nelle crostate e nelle torte 

Questa marmellata invece è dolcificata solo con lo zucchero d'uva: è eccezionale da "mordere" nel pane o nella farciture grazie ai suoi pezzettoni
Già sapete infatti quanto mi piacciono le nuove marmellate biologiche della Zuegg. Le ho già usate in alcune mie ricette e posso dire che hanno una resa eccezionale. Dopo una bella chiacchierata a tu per tu col signor Zuegg, una fantastica lezione sui biscotti di Monica Papagna e il piacere di conoscere altre blogger amanti del cibo come me posso dire di aver passato una splendida serata, in un'atmosfera deliziosa (anche per tutti i biscotti che mi sono mangiata!) e che ha sicuramente arricchito la mia esperienza di blogger.


2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

E voi cosa ne pensate? fatemi sapere tutto nei vostri commenti. Vi aspetto!