domenica 7 dicembre 2014

Pizza al farro e kamut


Dopo l'esperimento collaudato della pizza al kamut (per la ricetta clicca qui) mi è venuta voglia di combinare insieme due farine: la kamut e il farro. E credo di aver fatto benissimo perché il risultato è stato molto soddisfacente. La pizza aveva un sapore delicato, né lievemente dolce (come la kamut) né rustico (come succede col farro). Si tratta di un buon mix di combinazione e per quanto riguarda la consistenza uscirà una pizza più alta e soffice, mentre col solo kamut è possibile farla sottile e croccante. Si tratta di due varianti, basta alternarle e sarà come mangiare due pietanze totalmente diverse. 

Farina di farro biologica Coop

Farina di kamut biologica Coop

Lievito secco naturale Natural Food
Lievito secco Natural Food: è fatto con tante palline da sciogliere in acqua tiepida e poco zucchero o miele
Come scelta degli ingredienti ho usato il lievito secco naturale di Natural Food preso al Natura Sì, la farina bio di kamut e la bio di farro della linea Vivi Verde Coop. Il procedimento non la differenzia da qualsiasi altro tipo di pizza tradizionale, il che permette di inserirla nel menu settimanale a pieno titolo!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 grammi di farina di farro;
  • 200 grammi di farina di kamut;
  • lievito per 500 grammi di farina (io ho usato 10 grammi di lievito naturale secco Natural Food, ma potete usare un altro tipo di lievito e regolarvi come suggerisce la confezione);
  • due cucchiai di olio evo;
  • 260 grammi di acqua tiepida;
  • un cucchiaino di sale fino;
  • condimenti per pizza (pomodoro a pezzi, origano, mozzarella, e tutto ciò che si preferisce).


Preparazione:

Iniziate con il lievito; con il mio ho dovuto fare così, ho versato 10 grammi di lievito in acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero di canna. Ho sciolto bene il tutto e ho lasciato a riposo per 10 minuti per consentire l'attivazione degli enzimi. 

Ho sciolto il lievito in acqua e poco zucchero

Il lievito sciolto deve agire per 10 minuti
Versare le due farine in una ciotola capiente e miscelare.


Aggiungere i due cucchiai di olio, il sale e l'acqua col lievito.



Iniziare a rimestare con un mestolo di legno.


Quando l'impasto comincia a rassodare, lavorarlo con le mani.


Schiacciatelo con le mani, sollevatelo, ripiegatelo, e schiacciatelo di nuovo. Ogni tanto staccatelo e fatelo sbattere con forza sulla ciotola (renderà la pizza più fragrante). 













Fare una palla avvolta nella farina e coprite con un canovaccio umido. Fate lievitare per tre ore a forno spento.



Riprendete la palla lievitata.


Versare dell'olio di oliva sulla teglia e qui porre l'impasto e stenderlo. Aggiungere un pizzico di sale fino.



Condire con i pezzi di pomodoro, l'origano (io ho messo anche i capperi).



Infornare a 220° per 25/30 minuti in forno pre-riscaldato.


Quando la pizza è cotta toglierla da forno e aggiungere la mozzarella a pezzi. Reinfornare per 3/4 minuti per far sciogliere il formaggio. Aggiungere altri ingredienti a piacere (wurstel, prosciutto, verdure).


La pizza è pronta! 


Come si vede dalla foto, le farine di farro e kamut rendono questa pizza alta e sofficiosa con  i bordi croccanti.



2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

E voi cosa ne pensate? fatemi sapere tutto nei vostri commenti. Vi aspetto!